Matematica. La regina delle scienze
 

B*****ita'
1 | 2 |

Alessandro Cara 1 Ago 2017 00:31
B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
Non amo il termine e mi ha sempre fatto sorridere.
Tra l'altro mi sembra che tempo fa ci sia stato un post che chiedeva
lumi sul termine
Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?
Ci sono dei primi /non/ b*****i?
si!
2 , 3, 7
Perche'? Ahhhh...saperlo.
--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor *****in-)
fmassei@gmail.com 1 Ago 2017 00:55
On Monday, July 31, 2017 at 6:31:48 PM UTC-4, Alessandro Cara wrote:
> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
> Non amo il termine e mi ha sempre fatto sorridere.
> Tra l'altro mi sembra che tempo fa ci sia stato un post che chiedeva
> lumi sul termine
> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?
>

Non so se è vero, ma ricordo chiaramente che il mio professore di PL
all'uni diede una definizione, o categorizzazione (forse scherzosa, non so)
dei termini da "b*****e" a "complesso" delle definizioni in base alle clausole
logiche che contenevano. Lo disse parlando della definizione di limite,
che ne contiene, nella formulazione più comune, quattro (per ogni delta
maggiore di zero, esiste un epsilon maggiore di zero, tale che ...), il che
la rende, se ricordo bene, "complessa".

Ciao!
Bruno Campanini 1 Ago 2017 21:21
Alessandro Cara wrote on 01-08-17 :
> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
> Non amo il termine e mi ha sempre fatto sorridere.
> Tra l'altro mi sembra che tempo fa ci sia stato un post che chiedeva
> lumi sul termine
> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?
> Ci sono dei primi /non/ b*****i?
> si!
> 2 , 3, 7
> Perche'? Ahhhh...saperlo.

B*****e è il ricorso dei pensanti (si fa per dire) matematici
al termine "b*****e": nessun'altra categoria ne fa uso
più assiduo.

B*****e (in questo caso il termine è un eufemismo) è definire
una condizione con "se e solo se".

Bruno
Adam Atkinson 2 Ago 2017 04:16
On 01/08/17 20:21, Bruno Campanini wrote:

> B*****e (in questo caso il termine è un eufemismo) è definire
> una condizione con "se e solo se".

Perche'? Cos'ha che non va?

Per esempio:

Dimostra che se n e' un primo maggiore di 3, n^2 e' 1 mod 24.

(Per esempio:
5? n^2=25, che e' 1 mod 24
7? n^2 = 49, che e' 1 mod 24.
)

Ma ho detto "se" e non "se e solo se".

Esercizio 2 potrebbe essere "Quali sono gli interi positivi n tale che
sopra possiamo dire "se e solo se"?"
Bruno Campanini 2 Ago 2017 09:26
Adam Atkinson submitted this idea :
> On 01/08/17 20:21, Bruno Campanini wrote:
>
>> B*****e (in questo caso il termine è un eufemismo) è definire
>> una condizione con "se e solo se".
>
> Perche'? Cos'ha che non va?
>
> Per esempio:
>
> Dimostra che se n e' un primo maggiore di 3, n^2 e' 1 mod 24.
>
> (Per esempio:
> 5? n^2=25, che e' 1 mod 24
> 7? n^2 = 49, che e' 1 mod 24.
> )
>
> Ma ho detto "se" e non "se e solo se".
>
> Esercizio 2 potrebbe essere "Quali sono gli interi positivi n tale che sopra
> possiamo dire "se e solo se"?"

Se piove ti regaLO un ombrello:
condizione sufficiente, non esclude ti possa regalare un ombrello
anche se non piove.

Solo se piove ti regalo un ombrello:
condizione necessaria e sufficiente, esclude ti possa regalare
un ombrello se non piove.

Se e solo se piove ti regalo un ombrello:
ridondanza, tautologia, nulla di più e nulla di meno di quanto
asserito al punto precedente.

Qualcuno se l'è inventata, non so chi, dopodiché il gregge
ha bovinamente fatto il resto... per tutto il pianeta!

Bruno
JTS 2 Ago 2017 10:52
>
> Se piove ti regaLO un ombrello:
> condizione sufficiente, non esclude ti possa regalare un ombrello
> anche se non piove.
>
> Solo se piove ti regalo un ombrello:
> condizione necessaria e sufficiente, esclude ti possa regalare
> un ombrello se non piove.
>
> Se e solo se piove ti regalo un ombrello:
> ridondanza, tautologia, nulla di più e nulla di meno di quanto
> asserito al punto precedente.
>
> Qualcuno se l'è inventata, non so chi, dopodiché il gregge
> ha bovinamente fatto il resto... per tutto il pianeta!
>
> Bruno


Ne manca una: se ti ho regalato un ombrello, vuol dire che ha piovuto
(e' quella che rende piu' chiaro "Se e solo se piove ti regalo un
ombrello").

---
Diese E-Mail wurde von Avast Antivirus-Software auf Viren geprüft.
https://www.avast.com/antivirus
Giorgio Pastore 2 Ago 2017 10:57
Il 01/08/17 00:31, Alessandro Cara ha scritto:
> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
> Non amo il termine e mi ha sempre fatto sorridere.
> Tra l'altro mi sembra che tempo fa ci sia stato un post che chiedeva
> lumi sul termine
> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?

B*****e e' un' applicazione diretta di un risultato gia' dimostrato.

Non b*****e e' dover escogitare una nuova strategia di dimostrazione.
Giorgio Pastore 2 Ago 2017 11:05
Il 02/08/17 09:26, Bruno Campanini ha scritto:
....
> Se e solo se piove ti regalo un ombrello:
> ridondanza, tautologia, nulla di più e nulla di meno di quanto
> asserito al punto precedente.
>
> Qualcuno se l'è inventata, non so chi, dopodiché il gregge
> ha bovinamente fatto il resto... per tutto il pianeta!

Per fortuna c'e' chi non segue il gregge e fa queste considerazioni :-)

Pero'... mi rimane un dubbio...
come faccio a render chiaro senza il "se *e* solo se" che sto parlando
di *due* implicazioni che devono valere entrambe?
Il "se *e* solo se" potra' non piacere. Ma contiene in modo esplicito
quel connettivo logico *e* che rende evidente che ci sono due e non una
implicazione.

Giorgio
Bruno Campanini 2 Ago 2017 12:05
Giorgio Pastore presented the following explanation :
> Il 02/08/17 09:26, Bruno Campanini ha scritto:
> ....
>> Se e solo se piove ti regalo un ombrello:
>> ridondanza, tautologia, nulla di più e nulla di meno di quanto
>> asserito al punto precedente.
>>
>> Qualcuno se l'è inventata, non so chi, dopodiché il gregge
>> ha bovinamente fatto il resto... per tutto il pianeta!
>
> Per fortuna c'e' chi non segue il gregge e fa queste considerazioni :-)
>
> Pero'... mi rimane un dubbio...
> come faccio a render chiaro senza il "se *e* solo se" che sto parlando di
> *due* implicazioni che devono valere entrambe?
> Il "se *e* solo se" potra' non piacere. Ma contiene in modo esplicito quel
> connettivo logico *e* che rende evidente che ci sono due e non una
> implicazione.

Il "solo se" è la condizione più restrittiva, il "se" invece
è quella più larga di manica.
Ma quest'ultima non comprende anche il "solo se"?

Nel colloquiar corrente si introducono spesso tautologie non
giustificate dalla mera *****isi logica: "Sii ubbidiente,
ubbidisci alla mamma!"
Nel solo "sii ubbidiente" c'è la possibilità che al fanciullo
sia consentito di non ubbidire alla mamma?

Bruno
Bruno Campanini 2 Ago 2017 12:19
Giorgio Pastore explained :

> B*****e e' un' applicazione diretta di un risultato gia' dimostrato.
>
> Non b*****e e' dover escogitare una nuova strategia di dimostrazione.

Direi, con riferimento alla matematica, che è un'ottima
definizione.

Bruno
posi 2 Ago 2017 12:58
Il 02/08/17 09:26, Bruno Campanini ha scritto:

>
> Solo se piove ti regalo un ombrello:
> condizione necessaria e sufficiente, esclude ti possa regalare
> un ombrello se non piove.
>

Esclude ti possa regalare un ombrello se non piove, ma non esclude che
se piove ti possa non regalartelo: è una condizione necessaria ma non
sufficiente.
Giorgio Pastore 2 Ago 2017 14:10
Il 02/08/17 12:05, Bruno Campanini ha scritto:
....
> Nel colloquiar corrente ...

Il linguaggio tecnico della matematica NON e' colloquiar corrente.
Bruno Campanini 2 Ago 2017 14:57
Giorgio Pastore expressed precisely :
> Il 02/08/17 12:05, Bruno Campanini ha scritto:
> ....
>> Nel colloquiar corrente ...
>
> Il linguaggio tecnico della matematica NON e' colloquiar corrente.

Ho detto che lo fosse?
Ho posto due domande e tu con che rispondi?

Quando non si sa che dire è meglio tacere.

Bruno
Bruno Campanini 2 Ago 2017 15:04
posi used his keyboard to write :
> Il 02/08/17 09:26, Bruno Campanini ha scritto:
>
>>
>> Solo se piove ti regalo un ombrello:
>> condizione necessaria e sufficiente, esclude ti possa regalare
>> un ombrello se non piove.
>>
>
> Esclude ti possa regalare un ombrello se non piove, ma non esclude che se
> piove ti possa non regalartelo: è una condizione necessaria ma non
> sufficiente.

Questa proprio è la migliore della giornata!

Bruno
Giorgio Pastore 2 Ago 2017 18:54
Il 02/08/17 14:57, Bruno Campanini ha scritto:
> Giorgio Pastore expressed precisely :
>> Il 02/08/17 12:05, Bruno Campanini ha scritto:
>> ....
>>> Nel colloquiar corrente ...
>>
>> Il linguaggio tecnico della matematica NON e' colloquiar corrente.
>
> Ho detto che lo fosse?

E allora che c...o c'entra il colloquiar corrente?

> Ho posto due domande e tu con che rispondi?
>
> Quando non si sa che dire è meglio tacere.

Anche quando non si sa di cosa si sta parlando. E ti faccio notare che
chi ha alzato i toni della discussione e' chi ha cominciato a parlare di
gregge che segue bovinamente...
Alessandro Cara 2 Ago 2017 21:17
Il 02/08/2017 10:57, Giorgio Pastore ha scritto:
> Il 01/08/17 00:31, Alessandro Cara ha scritto:
>> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
>> Non amo il termine e mi ha sempre fatto sorridere.
>> Tra l'altro mi sembra che tempo fa ci sia stato un post che chiedeva
>> lumi sul termine
>> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?
>
> B*****e e' un' applicazione diretta di un risultato gia' dimostrato.
>
> Non b*****e e' dover escogitare una nuova strategia di dimostrazione.

Io mi allineo sempre.
La metto in cascina, come si suol dire.
Anche se...
A livello subliminale c'e' qualcosa che non mi torna.
Probabilmente manca un /solo se/ ;-)

E comunque sia l'oggetto che quanto in quote erano, appunto, l'oggetto
Le tre righe tagliate erano invece + serie ;-)

Ringrazio per la risposta.
--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor *****in-)
Bruno Campanini 3 Ago 2017 01:37
Giorgio Pastore presented the following explanation :

> E allora che c...o c'entra il colloquiar corrente?

In una frase colloquiale: "Sii ubbidiente, ubbidisci alla mamma!"
l'esortazione "sii ubbidiente" già comprende l'esortazione più
limitativa "ubbidisci alla mamma", quindi a stretto rigor di logica
la frase contiene una tautologia.
Ce la intendiamo fin qui? ti è chiaro che l'esortazione generica
"sii ubbidiente" contiene anche l'esortazione specifica "ubbidisci
alla mamma"? Spero di sì! Perché il non ubbidire alla mamma
contravviene all'esortazione specifica ("alla mamma") ma classifica
anche genericamente non ubbidiente il fanciullo.

*****ogamente se ti dico "se piove ti regalo l'ombrello" non ho
bisogno di soggiungere "solo se piove", aggiungerei una tautologia.
Ti aspetteresti mai, avendo omesso "solo se piove", l'ombrello
in regalo anche se c'è il sole? Credo e spero di no.

Ora il linguaggio matematico non consta di frasi colloquiali
nelle quali si può comprendere quasi di tutto, consta bensì
di frasi costruite con ferrea logica, che non significa che ti
debba dire le cose due volte perché temo che altrimenti tu non
le capisca.
E nemmeno significa che te le debba dire due volte
perché il gregge bovinamente lo fa.

>> Ho posto due domande e tu con che rispondi?
>>
>> Quando non si sa che dire è meglio tacere.
>
> Anche quando non si sa di cosa si sta parlando. E ti faccio notare che chi ha
> alzato i toni della discussione e' chi ha cominciato a parlare di gregge che
> segue bovinamente...
Mi fai notare che ho alzato i toni della discussione, in altri
termini che ho usato un comportamento dialettico provocatorio.
Pensi che l'abbia fatto inavvertitamente, senza rendermene conto?
Abbine la certezza: l'ho fatto in completa consapevolezza.
Lo scopo? aggiungere olio, sale, pepe e aceto alle portate.

Bruno
JTS 3 Ago 2017 02:02
On 2017-08-03 01:37, Bruno Campanini wrote:


> *****ogamente se ti dico "se piove ti regalo l'ombrello" non ho
> bisogno di soggiungere "solo se piove", aggiungerei una tautologia.
> Ti aspetteresti mai, avendo omesso "solo se piove", l'ombrello
> in regalo anche se c'è il sole? Credo e spero di no.

Adesso dimostra che questo modo di esprimersi e' chiaro per tutte le
possibili frasi dello stesso tipo e potresti avere un modo accettabile
di esprimersi in matematica.

Frasi per cui non e' chiaro ne trovo facilmente: se hai bisogno di
esempi, li posso fare ;-)
posi 3 Ago 2017 03:09
Il 02/08/17 15:04, Bruno Campanini ha scritto:
> posi used his keyboard to write :
>> Il 02/08/17 09:26, Bruno Campanini ha scritto:
>>
>>>
>>> Solo se piove ti regalo un ombrello:
>>> condizione necessaria e sufficiente, esclude ti possa regalare
>>> un ombrello se non piove.
>>>
>>
>> Esclude ti possa regalare un ombrello se non piove, ma non esclude che
>> se piove ti possa non regalartelo: è una condizione necessaria ma non
>> sufficiente.
>
> Questa proprio è la migliore della giornata!
>


Bruno, se ti dico che una serie non è assolutamente convergente, però è
convergente, tu credi che sia una contraddizione?

E se ti dico che un polinomio ha radici complesse semplici?

Se ti dico "può essere vera A o B ma non entrambe" credi che sia
superfluo aver specificato "non entrambe"?

Ecco, per la locuzione "solo se" vale lo stesso principio: si tratta di
un termine matematico con un significato molto preciso e specifico, che
potrebbe non essere esattamente lo stesso che gli attribuisci tu quando
chiacchieri con un tuo amico. "Solo se" vuol dire che quella che segue è
una condizione *necessaria*. Spesso nel linguaggio comune si sottintende
che se è necessaria è anche sufficiente. In matematica *no*.
Jinx 4 Ago 2017 08:46
Il 01/08/2017 00:31, Alessandro Cara ha scritto:
> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
> Non amo il termine e mi ha sempre fatto sorridere.
> Tra l'altro mi sembra che tempo fa ci sia stato un post che chiedeva
> lumi sul termine
> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?
> Ci sono dei primi /non/ b*****i?
> si!
> 2 , 3, 7
> Perche'? Ahhhh...saperlo.

cio che è b*****e per un individuo, dipende dal suo quoziente
d'intelligenza. Persone con un quoziente d'intelligenza di 50 punti,
come i down e i negri, trovano b*****e contare le 5 dita di una mano, non
b*****e per loro è contare dal 6 in poi. Così si spiega come un negro *******
trovi logico pagare migliaia di dollari gli scafisti per venire
in Europa invece di spendere 500 dollari per un bigletto aereo.
JTS 5 Ago 2017 13:14
Am 03.08.2017 um 02:02 schrieb JTS:
> On 2017-08-03 01:37, Bruno Campanini wrote:
>
>
>> *****ogamente se ti dico "se piove ti regalo l'ombrello" non ho
>> bisogno di soggiungere "solo se piove", aggiungerei una tautologia.
>> Ti aspetteresti mai, avendo omesso "solo se piove", l'ombrello
>> in regalo anche se c'è il sole? Credo e spero di no.
>
> Adesso dimostra che questo modo di esprimersi e' chiaro per tutte le
> possibili frasi dello stesso tipo e potresti avere un modo accettabile
> di esprimersi in matematica.
>
> Frasi per cui non e' chiaro ne trovo facilmente: se hai bisogno di
> esempi, li posso fare ;-)
>


Adesso sarei curioso di sapere se non rispondi perche' l'argomentazione
ti ha convinto o se non ti ha convinto ma non ti interessa rispondere.
Bruno Campanini 6 Ago 2017 12:29
JTS presented the following explanation :
> Am 03.08.2017 um 02:02 schrieb JTS:
>> On 2017-08-03 01:37, Bruno Campanini wrote:
>>
>>
>>> *****ogamente se ti dico "se piove ti regalo l'ombrello" non ho
>>> bisogno di soggiungere "solo se piove", aggiungerei una tautologia.
>>> Ti aspetteresti mai, avendo omesso "solo se piove", l'ombrello
>>> in regalo anche se c'è il sole? Credo e spero di no.
>>
>> Adesso dimostra che questo modo di esprimersi e' chiaro per tutte le
>> possibili frasi dello stesso tipo e potresti avere un modo accettabile di
>> esprimersi in matematica.
>>
>> Frasi per cui non e' chiaro ne trovo facilmente: se hai bisogno di esempi,
>> li posso fare ;-)
>>
>
>
> Adesso sarei curioso di sapere se non rispondi perche' l'argomentazione ti ha
> convinto o se non ti ha convinto ma non ti interessa rispondere.

Intanto non ho risposto prima perché impossibilitato a farlo
(ero al mare...)

Rispondo ora... mandami gli esempi.
Tenendo presente che la logica non ha bisogno della matematica
per esprimere la propria razionalità.

Bruno
JTS 6 Ago 2017 14:34
On 2017-08-06 12:29, Bruno Campanini wrote:

>
> Rispondo ora... mandami gli esempi.
> Tenendo presente che la logica non ha bisogno della matematica
> per esprimere la propria razionalità.
>
> Bruno


Se sei minorenne non puoi votare.

Se c'e' fumo, l'allarme suona.

Se mangi il cioccolato ti vengono i brufoli.

Se bevi troppa birra ingrassi.

Se le gomme sono sgonfie l'auto consuma di piu'.
Bruno Campanini 6 Ago 2017 15:44
JTS laid this down on his screen :
> On 2017-08-06 12:29, Bruno Campanini wrote:
>
>>
>> Rispondo ora... mandami gli esempi.
>> Tenendo presente che la logica non ha bisogno della matematica
>> per esprimere la propria razionalità.
>>
>> Bruno
>
>
> Se sei minorenne non puoi votare.
>
> Se c'e' fumo, l'allarme suona.
>
> Se mangi il cioccolato ti vengono i brufoli.
>
> Se bevi troppa birra ingrassi.
>
> Se le gomme sono sgonfie l'auto consuma di piu'.

Ma che c... mi racconti?

Bruno
JTS 6 Ago 2017 15:51
On 2017-08-06 15:44, Bruno Campanini wrote:

>
> Ma che c... mi racconti?
>
> Bruno

Questi sono esempi che mostrano che dire "se e solo se" e' talvolta
necessario.

Detto cio', abbassa i toni.
Bruno Campanini 7 Ago 2017 10:54
06-08-17 - JTS wrote:
> On 2017-08-06 15:44, Bruno Campanini wrote:
>
>>
>> Ma che c... mi racconti?
>>
>> Bruno
>
> Questi sono esempi che mostrano che dire "se e solo se" e' talvolta
> necessario.
>
> Detto cio', abbassa i toni.

No, io li alzo i toni e poi mi dileguo!
Mi hai fornito lo stesso elenco che mi avrebbe fornito un ragazzino
di quinta elementare cui avessi chiesto di espormi frasi inizianti
col "se" condizionale.

"Se sei minorenne non puoi votare": qualunque persona di buon senso,
quel buon senso che i matemsatici hanno portato all'ammasso quando
si son fatti sostituire il cervello da rotelline dentate, intende
che chiunque nel nostro paese non abbia compiuto 18 anni non può
votare. E capisce anche che la condizione non è esclusiva: il divieto
potrebbe esistere anche per altre ragioni (non si ha la cittadinanza
italiana, non si ha diritto di voto per essere ergastolani, non si
ha diritto di voto per essere stati giudicati non in grado di intendere
e volere, etc).

Se modifichi in "Se e solo se sei minorenne..." il benpensante di cui
sopra intende quella essere la "sola" causa di esclusione dal
diritto di voto, quindi il non-cittadino, l'ergastolano, etc tale
diritto conservano.
Se è questo che si vuole significare la frase è corretta e io ho
da obiettare solo della ridondanza del primo "se".
Questa e non altra è la ragione del contendere.
C'è chi potrebbe anche scrivere "solo questa e non altra è la
ragione..." pensando di dar maggior enfasi alla realtà.
Puerilmente... che alla realtà non necessitano enfatizzazioni.

E stacco la spina.
Bruno
JTS 7 Ago 2017 12:05
Am 07.08.2017 um 10:54 schrieb Bruno Campanini:

>>
>> Detto cio', abbassa i toni.
>
> No, io li alzo i toni

Sospetto che ti renda conto che le tue argomentazioni non funzionano.

> e poi mi dileguo!

Come vuoi. Io sospetto che ti allontani per il motivo che ho detto
sopra: passo dopo passo, ti rendi conto che le tue argomentazioni non
funzionano.

> Mi hai fornito lo stesso elenco che mi avrebbe fornito un ragazzino
> di quinta elementare cui avessi chiesto di espormi frasi inizianti
> col "se" condizionale.

Adesso ho capito cosa vorresti: vorresti una frase nel linguaggio
ordinario, costituita da una antecedente e una conseguente, tale che
l'antecedente sia condizione necessaria e sufficiente per la
conseguente, espressa in modo da indicare esplicitamente che la
condizione sia sufficiente e tale che non sia ovvio che la condizione
sia necessaria.

Constati che queste frasi sono difficili da formare e concludi che
esprimere che una condizione e' necessaria e sufficiente e' sempre
ridondante (e quindi anche in matematica, qui trovo giusto enfatizzare:
e' la cosa da cui sei partito).

La conclusione e' falsa. Eccoti un esempio (falsifica la tesi che
l'orientamento nelle proposizioni della fisica sia semplice).

Un corpo omogeneo e di forma convessa immerso in acqua galleggia se la
densita' del corpo e' inferiore a quella dell'acqua.

Per concludere:

> C'è chi potrebbe anche scrivere "solo questa e non altra è la
> ragione..." pensando di dar maggior enfasi alla realtà.
> Puerilmente... che alla realtà non necessitano enfatizzazioni.

La realta' e' che le cose che vengono in mente piu' facilmente sono
quelle su cui siamo ben orientati. Esistono anche delle cose su cui non
siamo ben orientati.
ADPUF 12 Ago 2017 00:03
Giorgio Pastore 10:57, mercoledì 2 agosto 2017:
> Il 01/08/17 00:31, Alessandro Cara ha scritto:
>> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
>> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?
>
> B*****e e' un' applicazione diretta di un risultato gia'
> dimostrato.
>
> Non b*****e e' dover escogitare una nuova strategia di
> dimostrazione.


Non è b*****e anche quando la dimostrazione è facile o evidente?


--
E-S °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Yoda 12 Ago 2017 02:36
Addi' 11 ago 2017, ADPUF scrive:
> Giorgio Pastore 10:57, mercoledì 2 agosto 2017:
>> Il 01/08/17 00:31, Alessandro Cara ha scritto:

>>> B*****e e' un termine che ricorre spesso in matematica.
>>> Cosa e' b*****e e cosa non lo e'?

>> B*****e e' un' applicazione diretta di un risultato gia'
>> dimostrato.
>> Non b*****e e' dover escogitare una nuova strategia di
>> dimostrazione.

> Non è b*****e anche quando la dimostrazione è facile o evidente?

Sei fuori strada.. b*****e e' un'etichetta con significato ben preciso
che non ha nulla a che vedere con difficolta' dimostrazioni evidenza
facilita' eccetera.

Esempio. Per gli insiemi: dato un insieme, se stesso e l'insieme vuoto
sono i due sottoinsiemi che vengono detti b*****i o impropri.

--
bye, Yoda
Giorgio Pastore 12 Ago 2017 06:11
Il 12/08/17 02:36, Yoda ha scritto:
....
> Sei fuori strada.. b*****e e' un'etichetta con significato ben preciso
> che non ha nulla a che vedere con difficolta' dimostrazioni evidenza
> facilita' eccetera.
>
> Esempio. Per gli insiemi: dato un insieme, se stesso e l'insieme vuoto
> sono i due sottoinsiemi che vengono detti b*****i o impropri.
>

Se ci rifletti ti accorgerai che proprio il tuo esempio e' una conferma
della motivazione semantica dell' utilizzo del termine "b*****e" in
matematica: l' evidente indipendenza dal particolare insieme scelto di
questi due sottoinsiemi (l' intero insieme e il vuoto) rende b*****e
(nel senso di non richiedere ulteriori argomenti) la loro individuazione.
Alessandro Cara 12 Ago 2017 10:11
Il 12/08/2017 06:11, Giorgio Pastore ha scritto:
> Il 12/08/17 02:36, Yoda ha scritto:
> ....
>> Sei fuori strada.. b*****e e' un'etichetta con significato ben preciso
>> che non ha nulla a che vedere con difficolta' dimostrazioni evidenza
>> facilita' eccetera.
>>
>> Esempio. Per gli insiemi: dato un insieme, se stesso e l'insieme vuoto
>> sono i due sottoinsiemi che vengono detti b*****i o impropri.
>>
>
> Se ci rifletti ti accorgerai che proprio il tuo esempio e' una conferma
> della motivazione semantica dell' utilizzo del termine "b*****e" in
> matematica: l' evidente indipendenza dal particolare insieme scelto di
> questi due sottoinsiemi (l' intero insieme e il vuoto) rende b*****e
> (nel senso di non richiedere ulteriori argomenti) la loro individuazione.

Questo pero' mi sembra leggermente diverso dalla risposta che mi hai
dato. Sempre che l'abbia capita.


--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor *****in-)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Matematica. La regina delle scienze | Tutti i gruppi | it.scienza.matematica | Notizie e discussioni matematica | Matematica Mobile | Servizio di consultazione news.