Matematica. La regina delle scienze
 

1729

Bruno Campanini 29 Lug 2017 21:08
A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro" Ramanujan
asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
la somma di due cubi in due modi diversi".

Queste parole di colore oscuro
vid'io scritte al sommo d'una porta
perch'io: "Maestro il senso lor m'è duro".

Bruno
Gino Di Ruberto IK8QQM - K8QQM 29 Lug 2017 21:23
Il giorno sabato 29 luglio 2017 21:08:48 UTC+2, Bruno Campanini ha scritto:
> A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro"

" L'uomo che vide l'infinito"

> Ramanujan
> asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
> la somma di due cubi in due modi diversi".

Ovviamente, come avrai già trovato
1729 =
10^3 + 9^3 = 1000 + 729 =
12^3 + 1^3 = 1728 + 1
--
Gino Di Ruberto, IK8QQM
(american callsign K8QQM),
ID DMR: 2228273
Adam Atkinson 29 Lug 2017 21:35
On 29/07/17 20:08, Bruno Campanini wrote:
> A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro" Ramanujan
> asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
> la somma di due cubi in due modi diversi".
>
> Queste parole di colore oscuro
> vid'io scritte al sommo d'una porta
> perch'io: "Maestro il senso lor m'è duro".
>

ok... L'Inferno...

E perche' lo citi?
Alessandro Cara 29 Lug 2017 22:43
Il 29/07/2017 21:08, Bruno Campanini ha scritto:
> A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro" Ramanujan
> asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
> la somma di due cubi in due modi diversi".

cioe' questo https://it.wikipedia.org/wiki/1729_(numero)


>
> Queste parole di colore oscuro
> vid'io scritte al sommo d'una porta
> perch'io: "Maestro il senso lor m'è duro".

ehh ... gia'

«Luce e amor d'un cerchio lui comprende,
sì come questo li altri; e quel precinto
colui che 'l cinge solamente intende.

Non è suo moto per altro distinto,
ma li altri son mensurati da questo,
sì come diece da mezzo e da quinto.»

--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor *****in-)
Bruno Campanini 30 Lug 2017 00:21
Gino Di Ruberto IK8QQM - K8QQM has brought this to us :
> Il giorno sabato 29 luglio 2017 21:08:48 UTC+2, Bruno Campanini ha scritto:
>> A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro"
>
> " L'uomo che vide l'infinito"
>
>> Ramanujan
>> asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
>> la somma di due cubi in due modi diversi".
>
> Ovviamente, come avrai già trovato
> 1729 =
> 10^3 + 9^3 = 1000 + 729 =
> 12^3 + 1^3 = 1728 + 1

No, non avevo già trovato e nemmeno ho iniziato la ricerca,
avessi condotto la quale non è poi detto che ne avrei trovato
corretta risposta.
Ora è tutto chiaro.

Bruno
Bruno Campanini 30 Lug 2017 00:29
Adam Atkinson brought next idea :
> On 29/07/17 20:08, Bruno Campanini wrote:
>> A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro" Ramanujan
>> asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
>> la somma di due cubi in due modi diversi".
>>
>> Queste parole di colore oscuro
>> vid'io scritte al sommo d'una porta
>> perch'io: "Maestro il senso lor m'è duro".
>>
>
> ok... L'Inferno...
>
> E perche' lo citi?

... Caron non ti crucciare
vuolsi così colà dove si puote
ciò che si vuole e più non dimandare.

Bruno
Bruno Campanini 30 Lug 2017 11:42
Alessandro Cara submitted this idea :

> ehh ... gia'
>
> «Luce e amor d'un cerchio lui comprende,
> sì come questo li altri; e quel precinto
> colui che 'l cinge solamente intende.
>
> Non è suo moto per altro distinto,
> ma li altri son mensurati da questo,
> sì come diece da mezzo e da quinto.»

Laddove i commentatori concordano sul significato
"così come il dieci si fonda sul due e sul cinque",
senza chiarire che in effetti Dante ha scritto
"da mezzo e da cinque".

Bruno
Giorgio Pastore 30 Lug 2017 17:17
Il 30/07/17 11:42, Bruno Campanini ha scritto:
> Alessandro Cara submitted this idea :
...
>> sì come diece da mezzo e da quinto.»
>
> Laddove i commentatori concordano sul significato
> "così come il dieci si fonda sul due e sul cinque",
> senza chiarire che in effetti Dante ha scritto
> "da mezzo e da cinque".

Ma se sopra c'e' scritto "mezzo e quinto" dove lo leggi "mezzo e cinque" ?
Alessandro Cara 30 Lug 2017 18:25
Il 30/07/2017 11:42, Bruno Campanini ha scritto:
> Alessandro Cara submitted this idea :
>
>> ehh ... gia'
>>
>> «Luce e amor d'un cerchio lui comprende,
>> sì come questo li altri; e quel precinto
>> colui che 'l cinge solamente intende.
>>
>> Non è suo moto per altro distinto,
>> ma li altri son mensurati da questo,
>> sì come diece da mezzo e da quinto.»
>
> Laddove i commentatori concordano sul significato
> "così come il dieci si fonda sul due e sul cinque",
> senza chiarire che in effetti Dante ha scritto
> "da mezzo e da cinque".
>

Quando mai i commentatori hnno capito una beneamata cippa?Dante,
dimenticando il tre, non gli veniva la rima, fa un
dovuto riconoscimento ai primi.
La prima enunciazione del PNT ;-)
Ahhhhh...
Caron dimonio...
anche tu
...piu' non dimandare
;-)
Ma credo che sulla porta dell'Inferno era scritto (e')
42
fermo restando che il propugnatore di tale risposta
e' uno di quelli per cui la fama travalica i meriti.

--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor *****in-)
Bruno Campanini 31 Lug 2017 09:15
Alessandro Cara formulated the question :

> Quando mai i commentatori hnno capito una beneamata cippa?Dante, dimenticando
> il tre, non gli veniva la rima, fa un
> dovuto riconoscimento ai primi.
> La prima enunciazione del PNT ;-)
> Ahhhhh...
> Caron dimonio...
> anche tu
> ...piu' non dimandare
> ;-)
> Ma credo che sulla porta dell'Inferno era scritto (e')
> 42
> fermo restando che il propugnatore di tale risposta
> e' uno di quelli per cui la fama travalica i meriti.

L'ultimo periodo però me lo devi spiegare... che mi
è ancora più duro!

Bruno
Bruno Campanini 31 Lug 2017 09:48
Giorgio Pastore explained :
> Il 30/07/17 11:42, Bruno Campanini ha scritto:
>> Alessandro Cara submitted this idea :
> ...
>>> sì come diece da mezzo e da quinto.»
>>
>> Laddove i commentatori concordano sul significato
>> "così come il dieci si fonda sul due e sul cinque",
>> senza chiarire che in effetti Dante ha scritto
>> "da mezzo e da cinque".
>
> Ma se sopra c'e' scritto "mezzo e quinto" dove lo leggi "mezzo e cinque" ?

Da nessuna parte, m'è solo uscito un cinque anziché un quinto.

Ciò mentre ragionavo che sarebbe meglio "da due e da cinque":
il verso continuerebbe ad essere un endecasillabo accentato
su IV° e X°, però non farebbe più rima con "distinto".
E in alternativa, cambiar "distinto" con un "-que", sarebbe
stata forse una complicazione.

Bruno
Alessandro Cara 31 Lug 2017 14:41
Il 31/07/2017 09:15, Bruno Campanini ha scritto:
> Alessandro Cara formulated the question :
>
>> Quando mai i commentatori hnno capito una beneamata cippa?Dante,
>> dimenticando il tre, non gli veniva la rima, fa un
>> dovuto riconoscimento ai primi.
>> La prima enunciazione del PNT ;-)
>> Ahhhhh...
>> Caron dimonio...
>> anche tu
>> ...piu' non dimandare
>> ;-)
>> Ma credo che sulla porta dell'Inferno era scritto (e')
>> 42
>> fermo restando che il propugnatore di tale risposta
>> e' uno di quelli per cui la fama travalica i meriti.
>
> L'ultimo periodo però me lo devi spiegare... che mi
> è ancora più duro!

https://it.wikipedia.org/wiki/Risposta_alla_domanda_fondamentale_sulla_vita,_l%27universo_e_tutto_quanto


--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor *****in-)
Giorgio Pastore 1 Ago 2017 08:26
Il 31/07/17 09:48, Bruno Campanini ha scritto:
> Giorgio Pastore explained :
>> Il 30/07/17 11:42, Bruno Campanini ha scritto:
>>> Alessandro Cara submitted this idea :
>> ...
>>>> sì come diece da mezzo e da quinto.»
>>>
>>> Laddove i commentatori concordano sul significato
>>> "così come il dieci si fonda sul due e sul cinque",
>>> senza chiarire che in effetti Dante ha scritto
>>> "da mezzo e da cinque".
>>
>> Ma se sopra c'e' scritto "mezzo e quinto" dove lo leggi "mezzo e
>> cinque" ?
>
> Da nessuna parte, m'è solo uscito un cinque anziché un quinto.
>
> Ciò mentre ragionavo che sarebbe meglio "da due e da cinque":
> il verso continuerebbe ad essere un endecasillabo accentato
> su IV° e X°, però non farebbe più rima con "distinto".

Si' ma Dante preferiva ragionare in termini di un 10 ottenuto da 10/5=2
e 10/2=5. Il pensiero (anche matematico) me*****evale non era poi tanto
vicino al nostro...
radicale.001@gmail.com 7 Ago 2017 16:16
Il giorno sabato 29 luglio 2017 21:08:48 UTC+2, Bruno Campanini ha scritto:
> A 1:37:00 e segg. di "L'uomo che vide il futuro" Ramanujan
> asserisce essere 1729 "il numero più basso esprimibile come
> la somma di due cubi in due modi diversi".
>
> Queste parole di colore oscuro
> vid'io scritte al sommo d'una porta
> perch'io: "Maestro il senso lor m'è duro".
>
> Bruno

e che altro potrebbe voler dire se non che quel numero è somma
di due cubi c1 e c2 OPPURE di altri due cubi c'1 e c'2 con c1
diverso da c'1 (e quindi per forza c2 diverso da c'2) ?

il punto è che quel tizio trovava ogni numero interessante xke
ne scorgeva (con quasi sovrumana abilità) qualche proprieta'
particolare.

... Era un matematico

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Matematica. La regina delle scienze | Tutti i gruppi | it.scienza.matematica | Notizie e discussioni matematica | Matematica Mobile | Servizio di consultazione news.